Arsenica

8,00

“Prenderò casa in affitto a metà strada tra la paura e il destino, ma se di me non avrai bisogno io starò qui, nascosto e muto, a imbottire il tuo cuscino. “

Bergamin, con le sue poesie, sa maneggiare le zone più recondite della vita allo stesso  modo di quelle più consuete. Le sue parole si fanno piccole per guardare con  attenzione; poi si allargano e toccano i lati – quelli più lontani – delle cose. Una raccolta  tutta personale che sa però esondare, uscire dalla giostra dell’io e farsi d’altri: prendere  la malinconia e farne dolcezza; prendere l’amore e farne gioia condivisa.

L’autore

Davide Bergamin nasce in provincia di Verona. Nel 2016 esordisce con la sua raccolta  poetica Meglio tardi; nel 2017 ottiene il Premio Speciale Associazione Culturale “GueCi” al  Premio Letterario “Città di Fermo” e il premio speciale al 51° Premio Nazionale di Poesia  “Città di Mortara”; conquista il podio, nel 2019, al Concorso Letterario Internazionale  “Idea Donna”.

Categorie: ,

Informazioni aggiuntive

Copertina

brossura

Pagine

113

Codice ISBN

9788894448269

Prima edizione

Luglio 2020

Dimensioni

11×17